×

Attenzione

Joomla\CMS\Cache\Storage\FileStorage::_deleteFolder JFolder: :delete: Non è stato possibile eliminare cartella. Percorso: /web/htdocs/www.centrovictorcomo.it/home/cache/page

Mese della consapevolezza sull’ADHD - falsi miti e realtà

adhd kids big

 

È il mese internazionale della consapevolezza sull’ADHD: ADHD Awareness Month. Il tema dell’anno 2019 è quella dei “falsi Miti e Realtà, conoscere la differenza” (ADHD: Myths and Facts, Know the Difference). Il Centro Clinico Psicopedagogico Victor aderisce a questa iniziativa pubblicando un breve elenco con i più comuni miti dell’ADHD:

  1. Falso: ADHD non è una vera condizione medica.
    Vero: i vari istituti nazionali e internazionale per la prevenzione e la sanità riconoscono ADHD come un disturbo medico. Si tratta di una condizione ereditaria, una persona su quattro con ADHD ha un genitore con ADHD. 

  2. Falso: ADHD è il risultato di uno stile genitoriale non funzionale
    Vero: spesso bambini con ADHD faticano a gestire alcuni comportamenti. Persone che non sanno che il bambino è stato diagnosticato con ADHD possono interpretare questa difficoltà come una mancanza di disciplina ed educazione.

  3. Falso: Bambini con ADHD devono solo impegnarsi di più a prestare attenzione
    Vero: bambini con ADHD spesso si impegnano molto per prestare attenzione, a volte anche di più rispetto ad altri bambini. ADHD non equivale a pigrizia. Dire ai bambini con ADHD di “focalizzarsi di più” è come chiedere a una persona miope di vedere più lontano possibile senza occhiali.

  4. Falso: Bambini con ADHD non riescono mai a focalizzare l’attenzione
    Vero: a volte, bambini che si distraggono facilmente faticano a spostare l’attenzione dall’attività che gli piace. Per esempio, un bambino che guarda la TV o gioca con il suo giocatolo preferito, fatica a staccarsi, condizione chiamata “iper-focus”.

  5. Falso: Tutti i bambini con ADHD sono iperattivi
    Vero: non tutti i bambini con ADHD hanno sintomi di iperattività o impulsività. Infatti, esistono tre sottotipi di ADHD:
    - ADHD di tipo combinato: disattenzione, iperattività e impulsività
    - ADHD di tipo prevalentemente inattivo: disattenzione
    - ADHD di tipo prevalentemente iperattivo: iperattività e impulsività

  6. Falso: Solo i maschi possono avere ADHD
    Vero: è vero che i maschi hanno una probabilità due volte più alta di essere diagnosticati con ADHD rispetto alle femmine, ma anche loro non sono prive nel manifestare questo disturbo. Spesso non vengono segnalate e si parla di una vera e proprio sotto-diagnosi a causa di un errata comprensione della loro difficoltà di attenzione. Le femmine infatti hanno meno problemi di iperattività e impulsività e tendono a esprimere la disattenzione stando nel loro mondo, sognando con gli occhi aperti.

  7. Falso: Bambine con ADHD non dimostrano mai iperattività
    Vero: le femmine possono manifestare anche loro sintomi di iperattività quanto i maschi, ma esprimendolo in un modo diverso, utilizzando principalmente il canale emotivo: chiacchierare di più rispetto ad altri, interrompere una conversazione sono tutti comportamenti che segnalano un eventuale sintomo dell’ADHD.

  8. Falso: I farmaci sono l’unico metodo nel trattamento dell’ADHD
    Vero: il trattamento dell’ADHD è di tipo multimodale, ciò significa che si focalizza su più livelli. In caso di situazioni non gravi si potrebbe iniziare con un intervento alternativo al farmaco che prevede il coinvolgimento dei genitori e degli insegnanti per l’insegnamento di tecniche comportamentali per la gestione del comportamento problema del bambino con ADHD. Il farmaco può essere una soluzione valida nelle situazioni gravi, quando si è dimostrato che gli altri tipi di intervento non hanno portato ai risultati aspettati.

  9. Falso: ADHD è un disturbo dell’apprendimento
    Vero: ADHD non è un disturbo dell’apprendimento anche se spesso potrebbe disturbare l’apprendimento stesso. La difficoltà di concentrazione potrebbe portare il bambino a manifestare difficoltà durante tutto il processo di apprendimento.

  10. Falso: nell’età adulta l’ADHD sparisce
    Vero: grazie ad un intervento specifico mirato, alcuni sintomi potrebbero diminuire con il tempo e manifestarsi in maniera differente. Tuttavia, anche nell’età adulta le caratteristiche dell’ADHD tendono a permanere.

 

Centro Clinico Psicopedagogico Victor
Via Cesare Cantù 22
22100 Como - Italia

Via Giacomo Leopardi 24
22075 Lurate Caccivio (CO)

Tel. : +39.3473172717
Email: info@centrovictorcomo.it

Centro Italiano Dislessiauniped italia